giovedì 28 novembre 2013

Ama e Cambia il Mondo.

Abbiamo deciso tutto velocemente, una ha proposto l’idea e l’entusiasmo ci ha contagiate tutte. Eravamo in cinque, io e quattro delle mie colleghe. All’uscita dal lavoro siamo partite alla volta del Gran Teatro di Roma, sotto agli occhi curiosi di un capo interessato al nostro tanto fermento. Dopo una breve sosta a Ponte Milvio per un aperitivo veloce, siamo arrivate al teatro e il mio stupore è stato grande. Chissà cosa mi aspettavo, ma quando ho oltrepassato le tende di velluto per accedere alla sala sono rimasta senza fiato: l’imponenza di un palco gigantesco e l’immensità della sala completamente ricoperta da poltroncine rosse hanno bloccato, per un attimo, il mio avanzare. Abbiamo raggiunto la nostra postazione e abbiamo aspettato curiosissime l'inizio di quel musical che in molti dicevano essere pazzesco:


Romeo e Giulietta - Ama e Cambia il Mondo.

Il mix di colori, il gioco di luci, l’alternanza dei costumi, l’avvolgenza delle musiche, la melodia delle voci, la passione su quel palco e i sentimenti rappresentati mi hanno coinvolta fin dal primo istante e mi hanno catturata dal mondo per l’intera durata dello spettacolo, riportandomi su quella poltrona di velluto rosso soltanto alla fine quando, durante lo scroscio di applausi, mi sono resa conto che mi è sembrato di viverlo quel musical. Sono rimasta incantata e avrei voluto non finisse mai. In macchina per tornare a casa, in una Roma addormentata e poco trafficata, continuavo a godermi quell’adrenalina che lo spettacolo mi aveva lasciato addosso e che, una volta nel letto, impediva di addormentarmi. 

9 commenti:

  1. Quando gli spettacoli teatrali sono ben fatti qualcosa di magico resta nei nostri cuori e certe immagini e certe parole rimangono indelebilmente impresse dentro di noi....soprattutto le emozioni che queste ci fanno vivere! Sono contente per te cara Princy godine appieno il riflesso di questo musical!
    Bacioni
    Dany

    RispondiElimina
  2. che meraviglia!
    Mi è successa la stessa cosa dopo il Falstaff di Verdi.
    Sicuramente il gioco di colori e di gonne è maggiore in Romeo e Giulietta :)

    RispondiElimina
  3. Conosco bene quella sensazione! Bello riviverla attraverso le tue parole!
    Un bacione

    RispondiElimina
  4. Ama e Cambia il mondo...non si può restare indifferenti di fronte a questo!

    RispondiElimina
  5. La magia del teatro...e dell'amore!

    RispondiElimina
  6. Mi hai talmente incuriosita che ho cercato su Youtube e ho trovato un video completo dello spettacolo all'Arena di Verona, appena riesco me lo guardo, anche se immagino non sia la stessa cosa che assistervi dal vivo, ma chi s'accontenta gode si dice ;)

    RispondiElimina
  7. Bellissima storia, e bellissimo titolo! ;-)

    RispondiElimina
  8. il teatro è magia e quando c'entra anche l'amore allora non si supera. iniziative come questa che avete preso all'ultimo momento fanno un gran bene allo spirito ti abbraccio

    RispondiElimina