venerdì 6 settembre 2013

Ma davvero?


Fino a poco tempo fa, precisamente fino al mio trasferimento a Roma, immaginavo spesso con gli occhi sognanti il giorno che sarei venuta qui e avrei potuto vivere con Lui la quotidianità. Spesso mi chiedevo quando sarebbe arrivato questo momento e ogni volta  la strada per raggiungerlo mi sembrava infinita. Ecco è arrivato, finalmente, ma ancora non mi rendo conto che questa sarà la normalità, forse perché per  adesso non ci siamo sistemati bene, siamo un po’ accampati, proprio come se qui fossimo solo di passaggio. Tra poco, però, avremo una casa tutta nostra. E me lo ripeto e la guardo e scegliamo insieme i colori e le cose ma ancora non me ne rendo conto. Ma davvero? A quanto pare sta succedendo davvero e a me sembra tutto così incredibile. 
Roma è bellissima, ma questo lo sapevo già e, dopo Londra, sapevo anche che la vita di città mi sarebbe piaciuta. Ero abituata ad un paesino piccolo in cui i ritmi sono decisamente più lenti e, a mio parere, meno stimolanti di quelli che si trovano qui. Tuttavia, poter ritornare nella tranquillità della mia terra tutte le volte che voglio è molto piacevole e rilassante e mi fa cogliere e apprezzare degli aspetti che prima erano coperti dall’abitudine annoiata di quel luogo. La vita in città è diversa in tutto e per tutto, ovviamente. E' piacevole scendere sotto casa e trovare negozi di tutti i tipi che prima per raggiungerli mi sarei dovuta spostare in qualche altro paese più o meno vicino. Tipo, a casa mia in Toscana l’Ikea più velocemente raggiungibile dista 2 ore e, ecco, non è proprio comoda. Qui a Roma, invece, ce l'ho a portata di scooter. Ieri, nonostante sia uscita dal lavoro alle 19.30, sono andata all’Ikea. Poi il fatto che io non guidi lo scooter è un dettaglio. O meglio, l'ho sempre guidato, ma qui il traffico si fa sentire e io non mi sento molto sicura e, almeno per il momento, mi muovo con la metro anche perchè ce l'ho sotto casa e mi porta a due minuti dal lavoro. Lui, invece, sfreccia tra una macchina e l’altra come se nulla fosse e io, ovviamente, ne approfitto per farmi scarrozzare all’Ikea (e non solo). 


32 commenti:

  1. Io ho paura del motorino e preferisco i mezzi anche alla macchina perché non amo guidare, ma quando sono stata a Roma mi sono sorpresa di quante macchine riescono a parcheggiare senza lasciare spazio tra una e l'altra... È incredibile! Ma come fanno???

    RispondiElimina
  2. Ciao,
    quando le cose belle si concretizzano si fa sempre un po' fatica a rendersene conto. Sono davvero felice per te, Roma è stupenda e poi adesso hai la realizzato in un colpo solo tanti piccoli desideri ;)
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse, per rendersene conto ci vorrà un pò. Però è bella anche la sensazione di ritrovarsi sorprese a pensare che si, tra poco succederà davvero;) Bacio

      Elimina
  3. Un giorno ci parli un po' del tuo nuovo lavoro? Buona...cknvjvenza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara;) un giorno, magari, ve ne parlerò.

      Elimina
  4. Sì, Roma è bellissima, e la convivenza pure! Tantissimi auguri per questo tuo nuovo equilibrio :))

    RispondiElimina
  5. Ma che dolcezza e che bello! Auguroni allora brindiamo virtualmente alle fondamenta per questi nuovi equilibri :)

    RispondiElimina
  6. Ho visto Roma solo una volta, citta' meravigliosa ma il traffico è qualcosa che non reggerei se fossi costretta ad affrontarlo ogni giorno...pero' ti sento molto entusiasta, e questa è la cosa piu' importante...buona sistemazione allora!!!
    Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per ora sono carica, spero che duri;) baci

      Elimina
  7. Che bello Princi!!! Mi fai tornare indietro nel tempo a 10 anni quando fa io e il mio futuro marito andavamo a vivere insieme.....che periodo meraviglioso : Roma e noi due insieme;-))
    Ora, da mamma vorrei solo scappare :-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per ora mi fermo al "noi due", al "da mamma" non ci sono ancora arrivata :D

      Elimina
  8. che bello sono contenta per te e come francesca mi ricordi l'inizio della mia convivenza 21 anni or sono baci

    RispondiElimina
  9. Sono proprio contenta Princi ! Anche io adorerei vivere in città , proprio come te ! Gustati questo momento magico......
    Un bacione
    Dany

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prima temevo la città, quando ancora non l'avevo provata. Ora mi piace da matti. Baci

      Elimina
  10. Princi come ti capisco... anche a me ancora sembra così strano! Mi sento ancora un pò come se fossi "ospite" a casa sua!
    In bocca al lupo anche a te per l'operazione trasloco, io oggi sto facendo operazione-convincimento "andiamo da ikea" mentre rientriamo da Paesello :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Crepi il lupo;) Io sto aspettando con fremore il giorno che potremo dare via libera ai nostri acquisti. Per ora non abbiamo comprato molto, perchè ancora non abbiamo traslocato. Ecco, quel giorno mi rinchiuderò da Ikea e io e lei diventeremo una cosa sola :D Non manca molto;)

      Elimina
  11. Amo la convivenza, AUGURI! E Roma sì..è un delirio..ma l'importante è non stare troppo in macchina, poteste incontrare gente come me :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per ora me la cavo con i mezzi, ma temo che in futuro ci potremo incontrare in mezzo al delirio del traffico di Roma;)

      Elimina
  12. Teneri sullo scooter insieme a Roma! Auguri per la convivenza, è un traguardo importante, in certi momenti poco esaltante, in altri meraviglioso... in bocca al lupo! :-)

    RispondiElimina
  13. Congratulazioni e in bocca al lupo!!!
    Baci :)

    RispondiElimina
  14. Inizio convivenza... a Roma... sì, direi che c'è materiale sufficiente per festeggiare. Alè! :-)

    RispondiElimina
  15. Roma deve essere bellissima. Pensa che non l'ho mai vista :-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Roma è incantevole. Se avrai l'occasione di visitarla non lasciartela scappare. Baci

      Elimina
  16. è una vita che non vengo a roma! certo che con tutto quel traffico non mi azzardei a mettermi in macchina, ma solo a piedi o mezzi pubblici :)) in bocca al lupo! Ciao Andrea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Crepi;) La metro a Roma non copre tutta la città e se non hai la fortuna di lavorare in prossimità di una stazione metropolitana è necessario un mezzo. Ho notato che lo scooter va per la maggiore, ma io non me la sento di guidarlo in mezzo a tutto quel traffico. Ciaooooo

      Elimina